Crea sito

Arciconfraternita Maria SS. Dei Sette Dolori

Il 26 marzo del 1686, nella città di Agrigento fu eretta l’ Arciconfraternita Maria SS. Dei Sette Dolori intitolata alla Madonna Addolorata.
La fondazione della confraternita dei sette dolori cioè dell’addolorata avviene
sotto il vescovo di Agrigento di quel periodo mons. Francesco Maria Rini (1676-1696).

Il vescovo tramite il vicario Giuseppe Maria Rini si rivolge a un gruppo nutrito di persone che a lui si erano rivolte. I nomi riportati dal primo documento, sono quelli dei sacerdoti Don Marco Contino e Don Antonio Bellavia, dei diaconi Vincenzo Vellaxua, Andrea Cuttitto e Gaspare Patti, dei chierici Calogero Catara, Francesco Gibilaro e Gregorio Catara.
Elogia la devozione che essi assieme a tutti gli altri confrati della congregazione, avevano sempre avuto dopo la edificazione della chiesa (1656) che sorge in fondo alla via Garibaldi posta vicino la Porta detta del Cannone dove già quotidianamente si celebrava messa, e accoglie la loro richiesta.
Il loro desiderio era quello di fondare nella stessa chiesa una congregazione sotto lo stesso titolo B.M.V. dei Sette Dolori per la maggior gloria di Dio, l’aumentare la devozione e la salvezza dei popoli attraverso gli esercizi spirituali.
Il documento porta la data 26 marzo 1686 e la firma del vicario generale Giuseppe Maria Rini e del magister norarius can. Lumia.

Testo: Simone Caramanno

addolor